Spedizione gratuita per ordini superiori a €70

Il tartufo estivo, noto anche come Tuber aestivum, è un prelibato fungo ipogeo molto apprezzato nella cucina italiana e internazionale. La sua raccolta avviene da maggio ad agosto, ma per poterne godere appieno è fondamentale conoscere le tecniche di conservazione adeguate. In questa guida completa, esploreremo i metodi più efficaci per preservare il tartufo estivo, garantendo che mantenga il suo inconfondibile aroma e sapore.

Come pulire lo scorzone prima della conservazione

Prima di procedere alla conservazione, è essenziale pulire accuratamente il tartufo estivo. Utilizzate una spazzola morbida per rimuovere delicatamente la terra e i residui, facendo attenzione a non danneggiare la superficie del tartufo. Evitate di lavarlo sotto l’acqua corrente, poiché l’umidità eccessiva potrebbe comprometterne la qualità. Una volta pulito, asciugate il tartufo con un panno pulito e asciutto.

Conservazione in frigorifero: il metodo più comune

Il modo più comune per conservare il tartufo estivo è riporlo in frigorifero. Avvolgete ogni tartufo singolarmente in un foglio di carta assorbente, quindi collocateli in un contenitore ermetico. Posizionate il contenitore nel ripiano meno freddo del frigorifero, solitamente quello più in alto. In questo modo, i tartufi si manterranno freschi per circa una settimana. Ricordate di cambiare la carta assorbente ogni 2-3 giorni per evitare l’accumulo di umidità.

Conservazione sottovuoto: una soluzione a lungo termine

Se desiderate conservare il Tuber aestivum per un periodo più lungo, la tecnica del sottovuoto è un’ottima scelta. Questa metodologia prevede l’utilizzo di apposite buste e di una macchina per il sottovuoto. Pulite i tartufi come descritto in precedenza, poi inseriteli nelle buste sottovuoto, eliminando tutta l’aria. I tartufi sottovuoto possono essere conservati in frigorifero per circa 2-3 settimane o nel congelatore per un massimo di 6 mesi.

Conservazione in olio: una variante gustosa

Un’altra opzione per conservare il tartufo estivo è immergerlo in olio extravergine di oliva di alta qualità. Pulite i tartufi e tagliateli a fette sottili, poi disponeteli in un barattolo di vetro sterilizzato, ricoprendoli completamente con l’olio. Chiudete ermeticamente il barattolo e conservatelo in frigorifero. I tartufi sott’olio si manterranno per circa un mese e saranno pronti per insaporire i vostri piatti. Scoprite la nostra selezione di tartufi estivi freschi per creare le vostre conserve sott’olio.

Congelamento: una soluzione per tartufi cotti

Se avete tartufi estivi cotti o li utilizzate principalmente per preparazioni calde, potete optare per il congelamento. Questo metodo permette di preservare l’aroma distintivo e le qualità gastronomiche del tartufo per un periodo prolungato.

Per iniziare, preparate i tartufi tagliandoli accuratamente a fette o cubetti, a seconda delle vostre preferenze o dei requisiti specifici delle ricette che prevedete di realizzare in seguito. Disponete i pezzi tagliati su un vassoio precedentemente rivestito con carta da forno. Questo passaggio è fondamentale per evitare che i tartufi si attacchino tra loro durante il processo di congelamento.

Successivamente, inserite il vassoio nel congelatore e lasciate che i tartufi si congelino completamente, un processo che richiede solitamente alcune ore. Una volta che i tartufi sono solidificati, procedete spostandoli in un sacchetto adatto al congelamento. È essenziale eliminare quanta più aria possibile prima di sigillare il sacchetto. Questa precauzione aiuta a minimizzare la formazione di cristalli di ghiaccio, che potrebbero compromettere la texture e il sapore dei tartufi.

I tartufi trattati in questo modo possono essere conservati nel congelatore per circa tre mesi. Quando decidete di utilizzarli, è importante scongelarli correttamente per mantenere le loro qualità organolettiche. Il metodo più sicuro consiste nel trasferire i tartufi dal congelatore al frigorifero, permettendo loro di scongelarsi lentamente. È fondamentale ricordare di non ricongelare i tartufi una volta scongelati, per preservarne la qualità.

Errori da evitare nella conservazione del tartufo estivo

Per preservare al meglio la qualità dello scorzone, è importante evitare alcuni errori comuni. Non conservate i tartufi in sacchetti di plastica, poiché l’assenza di traspirazione favorirà la formazione di muffe.

Evitate anche di conservarli insieme ad altri alimenti dall’odore pungente, come formaggi o aglio, in quanto il tartufo potrebbe assorbire questi aromi indesiderati. Infine, non esponeteli a fonti di calore o alla luce solare diretta, che potrebbero causarne il deterioramento precoce.

Indicatori di deterioramento del tartufo estivo

Nonostante una corretta conservazione, è possibile che il tartufo estivo possa deteriorarsi. Alcuni segnali di deterioramento includono la presenza di muffe sulla superficie, un odore sgradevole o una consistenza eccessivamente molle.

Se notate uno di questi indicatori, è consigliabile gettare il tartufo per evitare il rischio di contaminazione alimentare.

Assicuratevi sempre di acquistare tartufi freschi e di alta qualità da fornitori affidabili, come Tartufi La Spora, per garantire la massima durata e il miglior sapore.

Consigli per l’utilizzo dello scorzone conservato

Una volta pronti a utilizzare il tartufo estivo conservato, seguite alcuni accorgimenti per ottenere risultati ottimali. Se avete conservato i tartufi in olio, scolateli delicatamente e tamponateli con carta assorbente per rimuovere l’eccesso di olio. Per i tartufi congelati, non è necessario scongelarli completamente prima dell’uso, poiché si presteranno bene per preparazioni calde come risotti, paste o secondi piatti.

Ricordate che lo scorzone conservato potrebbe aver perso parte del suo aroma rispetto al prodotto fresco, quindi regolatevi di conseguenza durante la preparazione dei piatti.

La conservazione del tartufo estivo richiede attenzione e cura, ma seguendo i metodi descritti in questa guida, potrete godere di questo prezioso fungo per un periodo prolungato. Sperimentate le diverse tecniche di conservazione e scegliete quella che si adatta meglio alle vostre esigenze e preferenze culinarie.

E non dimenticate di visitare il nostro store per acquistare tartufi freschi di alta qualità e creare piatti straordinari che esaltano il gusto inconfondibile del tartufo estivo.

10% DI SCONTO!
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere un coupon sconto del 10% sul tuo prossimo ordine!
    ISCRIVITI
    Ho letto e accetto i termini e le condizioni